Parmigiano Reggiano. Tra le opere d'arte, il capolavoro.



Un capolavoro che si ripete, uguale, da centinaia di anni.

Le meravigliose caldaie di rame accolgono ogni giorno il latte munto mattina e sera nella zona di produzione, dalle vacche allevate secondo il rigoroso disciplinare dettato dal Consorzio di tutela. L’alimentazione ed il benessere delle vacche, il luogo di produzione, le mani sapienti dei casari, la stagionatura minima di 12 mesi, l’espertizzazione (a proposito, sapete che cos’è? È il controllo che l’esperto battitore effettua percuotendo le forme con un martelletto per verificarne la qualità), solo così le forme ottengono il marchio a fuoco del prodotto DOP.

Questo è il momento in cui alcune forme partono per essere vendute, altre proseguono la stagionatura fino a 24, 36, 40 mesi ed oltre.

Ogni stagionatura ha caratteristiche organolettiche differenti, per un’esperienza di degustazione sempre straordinaria.

𝐿𝑒𝑔𝑔𝑒𝑡𝑒 𝑙𝑎 𝑠𝑡𝑜𝑟𝑖𝑎 𝑑𝑒𝑙 𝑃𝑎𝑟𝑚𝑖𝑔𝑖𝑎𝑛𝑜 𝑅𝑒𝑔𝑔𝑖𝑎𝑛𝑜 𝑠𝑢𝑙 𝑠𝑖𝑡𝑜 𝑑𝑒𝑙 𝐶𝑜𝑛𝑠𝑜𝑟𝑧𝑖𝑜

𝘩𝘵𝘵𝘱𝘴://𝘸𝘸𝘸.𝘱𝘢𝘳𝘮𝘪𝘨𝘪𝘢𝘯𝘰𝘳𝘦𝘨𝘨𝘪𝘢𝘯𝘰.𝘤𝘰𝘮/𝘪𝘵/

E se volete mettere in tavola un piatto straordinario, provate la degustazione delle varie stagionature: da noi trovate il 12, 24, 27, 36, 42 ed anche 110 mesi!

#parmigianoreggiano #ilredeiformaggi #parma #mangiarbene #latavoladinatale #latavoledellefeste #natale2020 #quarantelli1950

8 visualizzazioni0 commenti

Post recenti

Mostra tutti

Oggi TRIPPA!